Blog: Fare degli Investimenti Tecnologici Non Fondati sui Dati

I Dati Guidano la Tecnologia

Negli articoli precedenti ho trattato sia il valore che le sfide dei dati per il tuo hotel. Vi ho mostrato quanto è importante nelle operazioni degli hotel avere accesso ai dati in tempo reale, come anche le sfide nel raccogliere i dati in un unico posto grazie al quale potete agire tempestivamente. Adesso approfondiremo come questi dati possono gidare gli hotel nei loro investimenti tecnologici.

Il ritmo dei cambiamenti tecnologici è sempre in crescita. Ciò porta ad un accorciamento del ciclo di vita dei prodotti. Questo consente ai partner tecnologici di essere in grado di fornire le soluzioni più recenti. Soluzioni che gli ospiti si aspettano.

Tuttavia, un problema che questa crescita esponenziale porta è che il budget tecnologico degli hotel non cresce allo stesso modo. Infatti, con budget ridotti in tutte le aree dell’ospitalità, dare priorità su dove questi soldi vengono spesi è fondamentale. Ora più che mai, è necessario avere a disposizione tutte le informazioni possibili in modo da non prendere decisioni sbagliate negli investimenti tecnologici.

Data Drives Technology

Un Aneddoto sul WiFi di un Hotel

Senza i dati che mostrino su cosa investire nella tecnologia, gli hotel sono sprovvisti dei dettagli di cui necessitano. La guida necessaria viene a mancare, e senza di essa la decisione diventa circostanziale, e come risultato, molto spesso, la soluzione a cui ci si affida non è adeguata.

Con il seguente esempio possiamo constatare come i dati corretti diano la giusta direzione agli investimenti:

Un Hotel riceve molte lamentele da parte degli ospiti riguardo al servizio WiFi. Ovviamente gli ospiti non sanno quale sia nello specifico il problema, che sia la velocità, interruzioni del collegamento, o un captive portal mancante. Sanno soltanto che il WiFi non funziona come si aspettano. La prima cosa che viene in mente all’hotel è dare la colpa al provider di servizi WiFi.

Se iniziassimo ad introdurre strumenti come le dashboard, di cui abbiamo discusso in precedenza, avremmo accesso ai dati. La dashboard visualizza i dati per noi, e, comprendendo anche poco dell’aspetto tecnico, identificare il problema dovrebbe essere semplice.

Hoist Dashboard Technology Investment

Tornando al nostro esempio, i dati disponibili nella nostra dashboard mostrano all’hotel che la larghezza di banda sul collegamento ISP dell’hotel sta raggiungendo la piena capacità, tutto nello stesso momento, 5 giorni alla settimana. Questo tipo di problemi non è nulla di nuovo nel settore alberghiero, ma avere tutti i dati visualizzati in un’unica dashboard ci permette di tracciare, e, cosa più importante, di dimostrare questi tipi di problemi.

Quindi, questa semplice dashboard, basandosi sui dati disponibili, dimostra che il problema non riguarda il provider di servizi WiFi, ma ha a che fare con la linea dati fornita dall’ISP. Ancora più di questo, ciò che mostra chiaramente è che in realtà non c’è un errore o una falla, per usare il termine corretto del settore. Il problema risiede nella soluzione implementata, che non soddisfa più la domanda.

Usare i Dati nelle Decisioni

Avendo i dati di questo esempio può essere presa una decisione. In questo scenario la risposta più sensata sarebbe di cercare di migliorare la linea dati, o magari richiedere la cosidetta burstable connection, dove è possibile superare la larghezza di banda assegnata nelle ore di punta. Tuttavia questa potrebbe essere costosa, quindi non è una decisione da prendere alla leggera.

Avere tutti i dati disponibili in modo così semplice, permette agli hotel di prendere decisioni importanti. Sapere che la banda raggiunge il suo picco in certi momenti della giornata, e che magari per il 95% o più del tempo c’è una larghezza di banda sufficiente, un’altra soluzione è possibile.

L’utilizzo dei dati per una ricerca dettagliata potrebbe persino consentire di comprendere dove viene utilizzata la larghezza di banda. Magari un utente o un servizio usano più banda disponibile degli altri? Lavorando con il provider di servizi WiFi è possibile limitare la larghezza di banda per ogni utente o servizio, per evitare questo scenario. In questo modo si assicura una larghezza di banda sufficiente per ogni ospite. Una soluzione semplice e basata sui dati.

Hoist Dashboard Technology Investment

Ovviamente questo non è il solo uso della dashboard. Una miriade di parametri può essere acquisita come apparecchiature offline o l’utilizzo della rete, insieme ad altre metriche utili come problemi registrati, tempo necessario per risolvere il problema, e, cosa più importante, il tipo di ticket. Acquisire questo tipo di problemi, permette di tracciare velocemente i modelli e le tendenze, dando all’hotel una chiara idea dell’ambiente operativo. Questo poi modella il processo di decisione da prendere in caso di investimenti tecnologici.

L’Impatto dei Dati

L’effetto dell’utilizzo di questi dati, nella consapevolezza operativa o nella definizione degli investimenti, è quello di evitare di puntare il dito. Quando prima ci sarebbe stato uno scarica barile tra l’hotel e il provider del servizio WiFi, che sarebbe durato settimane o anche mesi, adesso i dati mostrano esattamente chi deve occuparsi del probema, e come gestirlo. L’hotel può rapidamente rendersi conto di cosa sta succedendo, identificare la causa alla radice, e decidere una strategia per risolvere il problema.

E finalmente, l’ospite, che precedentemente era frustrato, è di nuovo felice, e l’hotel vedrà diminuire il numero di lamentele relativo al WiFi. In seguito, la classifica social dell’hotel inizierà a migliorare, e questo si traduce in un aumento dei guadagni.

null

Simon I’Anson è il Chief Strategy Officer in Hoist Group, il cui obiettivo principale è trovare nella miriade di soluzioni tecnologiche avanzate di Hoist Group la loro legittima dimora in alcuni dei più grandi hotel del mondo. Con oltre 15 anni di esperienza nell’ambito della tecnologia hospitality, sta condividendo le sue preziose intuizioni attraverso questi post. Al di fuori del lavoro è un grande fan di molti sport, tra cui il rugby ed il tennis, ama passare il tempo con la sua famiglia e gli piace il tipo di musica che dovrebbe essere portata a massimo volume. Puoi trovare di più su di lui qui – LinkedIn